L’ispirazione per l’ultima collezione firmata Gianfranco Ferrè arriva da Herb Ritts e dalle celebri immagini scattate a Gia Carangi, modella storica protagonista delle campagne Ferrè tra gli anni Settanta e Ottanta.

Le silhouette sono forme architettoniche: pieghe, tagli, giunture, tutto è in equilibrio, tutto sta in piedi grazie agli incastri, allo studio delle proporzioni. Il punto vita è sorretto da parti metalliche che risaltano sulle tonalità tenui e sobri dei capi – dal color nude, al bianco, dal nero al lilla pallido. Gia Carangi by Herb Ritts è un’immagine che ritorna al mente, sensuale, rigorosa. Tagli di sbieco, forme orientali e scollature profonde a V, è tutta una simmetria. La pelle è protagonista, insieme ai colori trova spazio e diventa lei stessa decorazione principale.

La fluidità strutturale va oltre il minimalismo, è cultura antica tradotta in modernità.