Stampe come sempre protagoniste sulla passerella di Etro, che per l'autunno inverno 2013-2014 propone una rielaborazione digitale di vetrate gotiche, affreschi e arazzi d'epoca. Oriente e Occidente trovano un punto d'incontro in una collezione che, a partire dal nero, si declina in una moltitudine di colori – tutti caldi e pieni: dall'oro al rosso passando per decine di sfumature del marrone e del verde. La silhouette segue le linee del corpo, sempre strizzata all'altezza del punto vita, gli abiti lunghi si aprono in spacchi profondi o lasciano la schiena a vista, i cappotti sono oversize. Le stampe hanno una base optical, per cui uno stesso disegno muta all'interno dello stesso abito, trasformandosi e creando degli effetti ottici movimentati e asimmetrici. © Riproduzione riservata