Un gusto prettamente militaresco quello proposto da Dior Homme per l’uomo del prossimo inverno. Lunghe cappe a doppio petto, giacconi da soldato, completi che sembrano alte uniformi. Il tutto declinato, ancora una volta, nei colori dell’esercito: grigio scuro e verde salvia, beige, nero. Non mancano capi camouflage, su cui, però, si riesce a percepire il profilo stilizzato di una colomba. In passerella solo due modelli di calzature: una stringata bassa e un ankle boot. Entrambi in pelle nera e con la tomaia liscia e in contrasto cromatico. Una collezione che ha ben poco a vedere con quelle a cui eravamo abituati. Decisamente sportswear. Ma tuttavia talmente ben strutturata da risultare un ottimo esempio della sartorialità impeccabile della maison. Una decisione, ha spiegato il designer Kris Van Assche, che mira a sottolineare l’importanza della buona costruzione di un capo, anche quando si tratta di abbigliamento informale, e dei cosiddetti materiali ‘performanti’. (Giada Borioli)