Shane Gabier e Chris Peters si sono dilettati nella mitologia. L'ispirazione alla leggendaria Iperborea, terra che i Greci collocavano alle estremità settentrionale del mondo conosciuto, è funzionale per un aspetto: i suoi presunti abitanti godevano di un'eterna estate. Ecco allora che la collezione si apre alla giocosità della bella stagione. Con i colori soprattutto, che si ritagliano in blocchi e patch-work su una silhouette piuttosto eclettica. Si colgono infatti riferimenti anni '40 nelle spalle volitive della giacca, come un pizzico di anni '50 nell'uniforme da cameriera pin-up. In mezzo una serie di pantaloni, dal rigoroso taglio a sigaretta oppure larghi e rilassati. Le gonne a matita si completato con camicia in lamé, i cui riflessi dorati suonano come l'alternativa glamour alla gamma più sportiva- ossia spolverini dalla finitura tecnica, lucida e croccante, e bermuda dall'elastico in cintola. Ma non manca un assaggio di romanticismo sul finale. Sono gli abiti serrati dal bustino, con ricami di fiori dai contorni frastagliati, la proposta più convincente.

© Riproduzione riservata