Innovativo come sempre Ennio Capasa, ideatore del marchio Costume National – nome francese, stile e produzione tutta italiana. Manda in passerella per il prossimo autunno inverno una collezione che rappresenta appieno lo stile del brand (vagamente rocker, a volte dal sapore quasi dark), ma stupisce con un cappotto che, grazie a due bretelle, può essere rivoltato all’indietro e portato sulle spalle come uno zaino. I pantaloni si fanno comodi: morbidi sulla coscia, corti alla caviglia, a volte chiusi in vita da una coulisse simile a quelle dei pantaloni da ginnastica, in un azzeccato mix tra casual e formale. Più aderente al corpo, la parte superiore dell’armadio. Giacche avvitate – e spesso con tagli asimmetrici, maglioni affusolati, arricchiti da inserti in tono su tono, di tessuti diversi, o, al contrario, stessa maglia, ma movimentata da un doppio colore a contrasto. Un ruolo fondamentale è giocato dagli accessori. Scarpe con la punta metallica e, in mano, grosse pochette declinate al maschile. Uomini, benvenuti nel nostro mondo: se in una mano tenete la borsa, con l’altra dovete imparare a fare tutto il resto. (Giada Borioli)