Leggerezza, purezza e una palette monocromatica ridotta al minimo composta da bianco, blu navy e sabbia per Christophe Lemaire. C'è spazio soltanto per un abito stampato e un completo color cipria. Lemaire guarda a Oriente – con un'ispirazione che arriva da Vietnam e da antiche colonie asiatiche – combinando il tutto con un certo pragmatismo francese. Non vuole sentire parlare di Puritanesimo anche sei i suoi completi-pigiama, i soprabiti lunghi fino ai piedi, le mantelle, i trench-abito senza collo e i volumi comunque sempre over potrebbero trarci in inganno. La sua è una semplicità serena, uno stile sofisticato, che non ha bisogno di fronzoli, di accessori (inutili).

© Riproduzione riservata