La prima collezione Dior senza John Galliano presentata dal “vice” Bill Gaytten e dal suo team  mantiene intatta l'allure della maison Dior. Gonne ampie e piene, giacche con lo scollo a V e a barchetta indossate con cinture sottili in vita e cappelli a cloche creano il mood per un perfetto stile glamour anni Cinquanta. Reso più contemporaneo da stampe a quadretti bianchi con sottili profilati neri, disegni e applicazioni a mosaico, soprabiti con delicati fiori e l'utilizzo di capi in pelle: gonne e top senza maniche, anche in versione rosso lacca. La stessa nuance che accende la sera, insieme a nude e black, in un trionfo di chiffon, ruches, pizzo, plissettati che sicuramente vedremo presto sfilare su qualche red carpet. (Erica Baldi)