Reminescenze di un luogo lontano che assumono forma e consistenza fisica, questi i capi di Bora Aksu per la prossima stagione.

Proprio oggi il brand festeggia i primi dieci anni di carriera aprendo le sfilate londinesi. Per la collezione SS 2014, il designer sceglie di inseguire il fascino militante della malinconia.
Ed ecco che ripercorrendo le proprie radici etniche, riaffiorano in passerella i ricordi d’estati lunghe e soleggiate, bagnate dal mare della Turchia. Ma la stagione calda non risiede solo nella mente, bensì nel raggio visivo del fantasioso Aksu, che propone abiti estremamente femminili, giocando tra pizzo e crochet, spostandosi delicatamente dall’etereo bianco, al cosmopolita rosa shocking.

Forme aggraziate d’abiti dalla sagoma vagamente tirolese, si alternano a completi bon ton e rigati, tra incroci di eleganti trasparenze.