A Palazzo Reale, nella sala delle Cariatidi, ha sfilato Andrea Incontri, una location storica per accogliere nuovi talenti del panorama moda italiano.

L’ispirazione principale arriva da Vitruvio, Palladio e Leon Battista Alberti, dal rapporto tra forme e proporzioni, nell’obiettivo di raccontare il corpo nella sua femminilità -a riprova di come gli studi di architettura del designer incidano nella sua visione personale di moda.

I ricami illustrati ondeggiano su sete morbide; trasparenze e forme delicate di crop top, short a vita alta e abiti lunghi sinuosi, dal retrogusto retrò, sfilano in passerella. Le tonalità scelte sono svariate: chiare, dal panna al cipria, e più vivaci, dal rosso al celeste, passando per blu oltremare e nero.

Le microstampe con protagoniste nuotatrici, acrobate, ballerine si alternano a pattern con papaveri. Poesia e raffinatezza si fondono per lasciare il segno.