Viene un'impressione di disciplina minimale a questa nuova sportività sartoriale prediletta da Alexander Wang. Merito in prima analisi della ristretta cerchia cromatica, con la ricorrenza del bianco e del nero interrotta da guizzi di rosso, ma anche e soprattutto dei tagli che disegnano una collezione di assoluta precisione. Le felpe hanno l'apparenza della tuta in neoprene, i bomber sono tarsie di pelle gommata e tessuti high-tech come il rayon. La camicia, in popeline, si sovrappone come un lembo immacolato su bermuda e pantaloni che sciorinano la stessa rilassatezza di una tenuta da jogging, mentre la giacca formale si gode inaspettatamente tutta la leggerezza del nylon. Tante, poi, le rifiniture di dettaglio: cerniere invisibili, tasche applicate, profili a contrasto. (Gabriele Verratti)