In evidenza

Poressia, la fissazione per l’aspetto dei pori: come combatterla

Serena D'Angelo Laura Elena Fusè

Siete fissate con la dimensione e l’aspetto dei vostri pori? Probabilmente soffrite di poressia. Ecco come combatterla

Ogni giorno vi guardate allo specchio, preoccupate per la dimensione dei vostri pori e la texture della vostra pelle? Potreste soffrire di poressia, la fissazione per i pori.

Cos’è la poressia

Il termine poressia, coniato dalla dermatologa australiana Natasha Cook, indica un’eccessiva attenzione alla dimensione e all’aspetto dei pori della propria pelle.

Facendo riferimento a uno studio condotto da L’Oréal Paris nel 2014, la dermatologa ha notato che il 45% delle donne poste sotto esame hanno rivelato di essere ossessionate dallo stato dei propri pori, molto più che all’aspetto delle rughe.

I pori dilatati

Cosa sono esattamente, i pori dilatati? Si tratta di una dilatazione dei pori, la parte più superficiale della pelle nella quale si deposita il sebo prodotto dalle ghiandole sebacee della nostra pelle.

I pori si aprono inoltre sopra ai follicoli piliferi, consetendo appunto ai peli – la comune peluria – di fuoriuscire.

Tutte le persone – uomini e donne di tutte le età – hanno pori sul viso. La dimensione dei pori però fa si che questi siano più o meno visibili.

Perché i pori si dilatano? Tendenzialmente si tratta di una questione genetica. Alcune persone hanno infatti una pelle naturalmente compatta, mentre altre mostrano pori molto dilatati e per questo visibili.

Naturalmente anche la tipologia di pelle – normale, mista o secca – influsce su dimensione e aspetto dei pori della pelle del viso.

Manenere i pori puliti

Un’ottima detersione della pelle può aiutare a diminuire la dimensione dei pori.

Attenzione però, l’eccesso di scrub o di prodotti astringenti può richiare di portare al risultato opposto, andando ad accentuarli invece che attenuarne l’aspetto.

Per questo è importante utilizzare prodotti delicati e non eccedere mai nell’utilizzo.

Gli attivi utili a ridurre l’aspetto dei pori dilatati

Come suggerito dal dermatologo Natasha Cook sul suo blog, i prodotti al collagene – un componente naturalmente presente nella nostra pelle – sono utili a mantenere la pelle compatta.

Anche la protezione solare è un ottimo alleato nella lotta contro i pori dilatati, mentre è possibile lavorare sulla texture della pelle grazie a prodotti con dosi concentrate di vitamine B, C, A e peptidi.

La lotta ai punti neri

I punti neri non sono altro che pori “otturati” dai naturali olii prodotti dalla nostra pelle. Questa parte grassa tende ad ossidarsi dando dunque vita ai punti neri – detti anche comedoni.

Per combattere questo fenomeno e di conseguenza “chiudere” i pori rendendo la pelle più compatta è inoltre possibile effettuare dei cicli skin care mirata con prodotti esfolianti come AHA – gli acidi alfa idrossi –  e BHA – gli acidi idrossi beta, più intensi e dunque consigliati a chi soffre di problemi importanti, come l’acne.

Nella prima categoria rientrano i trattamenti a base di acido glicolico, acido lattico e acido mandelico, mentre nella seconda troviamo più comunemente l’acido salicilico.

Oggi in commercio possiamo trovare molti prodotti che lavorano sulla texture della pelle grazie a questi attivi. Ricordate però che queste sostanze agiscono molto bene in concentrazioni bassissime, e che è importante non eccedere nell’utilizzo e servirsene solo per cicli brevi, per evitare di aggredire la pelle.

Naturalmente, è possibile rivolgersi a un dermatologo per trattare in maniera importante il problema dei punti neri e dei pori dilatati con peeling specifici

Credits Ph.: Pinterest SophiaErrington – intothegloss – The T’ai Spa – Parsienne
Outbrain
skin care Leggi l'articolo su Grazia.it

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.